Il copywriter: chi è e cosa fa

Il copywriter: chi è e cosa fa

532

Il copywriter è una figura professionale che aiuta aziende e liberi professionisti a comunicare meglio attraverso l’uso delle parole, sia su carta stampata che sul web, con l’obiettivo di scrivere per vendere, tramite un messaggio ottimizzato.

Più in generale, con copywriting si definisce uno specifico ambito del lavoro promozionale: il copywriter si occupa di scrivere contenuti che risultino persuasivi, finalizzati a far compiere ai clienti un’azione desiderata, tra le tante possibili l’acquisto, l’iscrizione a una newsletter, compilare un modulo contatti. In sintesi, il copywriting è il processo di scrittura di materiali di marketing e promozionali persuasivi.

Il copywriter deve saper comunicare efficacemente, con frasi chiare e comprensibili, padroneggiando alla perfezione ogni sfumatura della lingua e delle parole, giocandoci per risultare non banale, ma curioso e creativo.

Inizialmente diffuso per indicare chi nel settore giornalistico si occupava di annunci, oggi è una professione molto diffusa in ambito pubblicitario o di comunicazione, nonché sul web, dove affianca spesso l’art director, uno specialista nella grafica pubblicitaria.

Brevemente, il compito di un copywriter è quello di scrivere testi creativi per i differenti tipi di media, ideando e realizzando contenuti nel rispetto delle linee guida e delle strategie di marketing e comunicazione di un’azienda, scrivendo testi che siano precisi e corretti, ottimizzati in base al target di riferimento e al media utilizzato.

Come si diventa copywriter?

Non è sufficiente scrivere correntemente per diventare un professionista in questo settore, né esiste un percorso accademico predefinito.

È importante formarsi sull’argomento generalmente con un percorso di studi universitario in comunicazione, studiare da autodidatta, partendo anche da materiale che si trova su internet per farsi un’idea di come si producono contenuti di qualità.

Risulta utilissimo, comunque, leggere e informarsi molto sull’argomento, conoscere la lingua (e non solo, poiché è utile la conoscenza di lingue straniere) e avere una vasta cultura di base per potersi occupare in maniera convincente degli svariati argomenti che gli vengono assegnati.

Ci si può specializzare inizialmente su pochi argomenti, magari anche concernenti le proprie passioni, tuttavia tenendo sempre in considerazione i principali trend di mercato e le esigenze delle imprese.

Il compito principale consiste nel trasformare le parole in stimoli persuasivi, in modo tale da convincere o far cambiare idea alle persone.

Quali sono gli sbocchi lavorativi del copywriter?

Le grandi aziende possono prevedere la posizione nel proprio reparto marketing, ad esempio sotto la direzione del content manager; tuttavia, la maggior parte delle offerte di lavoro per i copywriter provengono da agenzie pubblicitarie, di marketing e comunicazione. Esiste poi la possibilità, sempre più diffusa, di lavorare come copywriter freelance (anche da remoto). La dimensione dell’azienda per cui si lavora o i contatti del freelance possono influenzare molto le mansioni e l’orario di lavoro di un copywriter. 

community

Incontra persone con i tuoi interessi, entra nella Community