Cos’è una startup?

Cos’è una startup?

16

Il termine startup si riferisce a un’azienda nelle prime fasi del business. 

Le startup sono fondate da uno o più imprenditori che vogliono sviluppare un prodotto o un servizio per il quale credono ci sia domanda, quindi per portarlo sul mercato: primo passo per avviare una startup risulta infatti quello di avere una grande idea, qualcosa di cui la società ha bisogno ma che non ha ancora creato. La ricerca di mercato aiuta a determinare la domanda di un prodotto o servizio, mentre un piano aziendale completo, un business plan, delinea la dichiarazione di missione, la visione e gli obiettivi dell’azienda, nonché le strategie di gestione e marketing. Queste aziende generalmente iniziano con costi elevati ed entrate limitate, motivo per cui cercano capitali da una varietà di fonti come i prestiti, crowdfunding e venture capitalist per poter decollare.

 

Vantaggi di lavorare per una startup

Più responsabilità e opportunità di imparare: avendo meno dipendenti rispetto alle grandi aziende consolidate, i dipendenti si trovano ad affrontare più ruoli, il che li porta a maggiori responsabilità ma soprattutto a più numerose opportunità di apprendimento.

  • Natura più rilassata e orari flessibili: le startup tendono ad essere di natura più rilassata, rendendo il posto di lavoro più un’esperienza comune, con orari flessibili, maggiore interazione con i dipendenti e flessibilità.

 

  • Cultura del team: i dipendenti delle grandi aziende sono attratti dal prestigio e dai grandi stipendi; tuttavia, perdono facilmente di vista la visione, la missione e i valori dell’azienda e il successo dei suoi clienti. I dipendenti delle startup formano una comunità affiatata che condivide passioni, convinzioni e valori: è necessario lavorare insieme per il bene dell’azienda, dei suoi clienti e del mondo in generale.

 

  • Efficienza – lean and mean: le aziende affermate hanno elevate spese generali amministrative. Le startup offrono i loro servizi in modo più efficiente, economico e competitivo. È probabile che siano consapevoli dei loro limiti e tendano a concentrarsi sui loro punti di forza fondamentali. Ciò li induce a collaborare con altre piccole organizzazioni. I clienti spesso beneficiano di una proposta di valore superiore: le startup hanno bisogno di tempo per studiare e comprendere le esigenze aziendali dei loro clienti e questo consente loro di costruire relazioni durature con offerte specifiche e soluzioni reattive.

 

  • Incoraggiamenti per l’innovazione e gratificazione: il lavoro nelle startup può anche essere più gratificante in quanto l’innovazione è benvenuta e i manager consentono ai dipendenti di talento di correre con idee con poca supervisione.

 

  • Agilità: le startup sono più piccole e meno strutturate. Sono anche ambienti innovativi e continuano a migliorare i loro modelli di business. Questi consentono loro di adattarsi alle tecnologie dirompenti e ai cambiamenti delle condizioni di mercato. I concorrenti affermati affrontano interessi acquisiti, un percorso storico e una forte cultura di squadra, tutti caratteri che li rendono resistenti al cambiamento.

 

Svantaggi di lavorare per una startup

Aumento del rischio: questo vale principalmente per il successo e la longevità di una startup. Le nuove imprese devono mettersi alla prova e raccogliere capitali prima di poter iniziare a realizzare un profitto. Mantenere gli investitori soddisfatti dei progressi della startup è fondamentale. Il rischio di chiudere o di non avere abbastanza capitale per continuare le operazioni prima di realizzare un profitto è sempre presente.

  • Accesso al mercato: molti clienti preferiscono un’azienda con cui hanno lavorato rispetto a una nuova startup. Inoltre, è più costoso acquisire nuovi clienti che mantenere quelli vecchi. Senza una base di clienti, comprendere le esigenze del mercato diventa anche una vera lotta. Tutti questi fattori combinati aumentano il costo dello sviluppo del business per le startup.

 

  • Risorse: il growth hacking, il cloud computing e il venture capitalism consentono alle startup di entrare nel mercato. La maggior parte delle startup opera con un budget limitato, contro concorrenti che dispongono di risorse adeguate. Offre ai concorrenti un vantaggio nello sviluppo del prodotto, nelle vendite e nel marketing. Tuttavia, le grandi aziende usano quel vantaggio per spingere le startup fuori dal mercato quando diventano una minaccia.

 

  • Orario fin troppo flessibile ed ambiente imprenditoriale competitivo: le lunghe ore sono caratteristiche delle startup in quanto tutti stanno lavorando verso lo stesso obiettivo: vedere la startup avere successo. Questo può portare a momenti di stress elevato e talvolta a compensazioni che non sono commisurate alle ore lavorate. Anche la concorrenza è sempre alta in quanto tendono ad esserci una manciata di startup che lavorano sulla stessa idea.

 

Per questo e altri articoli sul mondo del lavoro, continua a seguire il blog di Steps!

community

Incontra persone con i tuoi interessi, entra nella Community